You are here

Share page with AddThis

Road to World Food Day 2019

News
11.10.2019

Da qui a dieci anni, come vedi il cibo del futuro?

È la domanda che Syngenta, una delle principali aziende mondiali del settore agricolo, ha voluto porre a 7 protagonisti della filiera agroalimentare per contribuire a richiamare l’attenzione sulla necessità di garantire cibo a sufficienza per sfamare una popolazione sempre crescente, a fronte di una crescente scarsità di risorse.

L’iniziativa è stata pensata in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione 2019 (World Food Day), ricorrenza che si celebra ogni anno il 16 ottobre per ricordare l'anniversario della data di fondazione della FAO, nel 1945. La campagna di quest'anno, in particolare, richiama l'attenzione di tutti i settori affinché tutti abbiano accesso a diete sane e sostenibili e, al tempo stesso, chiede a tutti di iniziare a riflettere su ciò che mangiamo.

In totale sintonia con i principi alla base dell’iniziativa, Syngenta ha deciso di coinvolgere alcuni tra i principali attori della filiera per delineare assieme il futuro del cibo, a conferma della profonda convinzione che solo unendo le forze si possano raggiungere risultati concreti e tali da indirizzare il futuro verso un reale e concreto cambiamento sostenibile.

Sette clip video, pubblicate sui canali Facebook e Twitter dell’Azienda, scandiranno un percorso di avvicinamento (Road to) alla data del 16 ottobre.

“Abbiamo scelto di supportare la campagna della FAO perché abbiamo un ruolo chiave all’interno della filiera, perseguendo l’obiettivo di nutrire una popolazione mondiale in continua crescita, prendendoci cura del nostro Pianeta” - ha ricordato Riccardo Vanelli, Amministratore Delegato di Syngenta Italia. “Il nostro obiettivo primario è quello di lavorare al fianco degli agricoltori nel garantire qualità e sostenibilità. Per far questo abbiamo scelto di accelerare ancora di più la nostra innovazione, per migliorare ulteriormente i metodi di coltivazione e protezione dei raccolti e a trovare soluzioni volte a rispondere alle sfide ambientali, sociali ed economiche, sempre più interconnesse, garantendo in questo modo un cibo sicuro e sostenibile.”.

Questi sono anche gli obiettivi alla base della new vision di Syngenta, formalizzata dopo un lungo processo di consultazione a livello globale che ha coinvolto oltre 300 stakeholder della filiera agroalimentare per determinare le priorità che deve avere l’agricoltura del futuro.

 

Di seguito la lista dei protagonisti dell’iniziativa promossa da Syngenta, con link diretto alle clip video:

  1. Giorgio Santambrogio - AD Gruppo Vegè;
  2. Deborah Piovan - Imprenditrice e Dirigente di Confagricoltura
  3. Claudio Sadler - Chef Stellato
  4. Laura Bettazzoli - Direttore Marketing Bonduelle Italia;
  5. Giorgio Donegani - Tecnologo Alimentare, esperto di nutrizione ed educazione alimentare
  6. Antonio Pascale – Divulgatore Scientifico
  7. Mario Piccialuti - Direttore Direttore Generale Unione Italiana Food
  8. Riccardo Vanelli - Amministratore Delegato Syngenta Italia

 

Hashtag per seguire l’iniziativa #rtwfd2019

Tutti i video saranno caricati sui canali social Facebook e Twitter di Syngenta

 

 

Road to World Food Day 2019: New vision

Nei giorni scorsi abbiamo chiesto ad alcuni stakeholder come immaginano il cibo del futuro. Ne è emerso un risultato molto interessante: quasi tutti sostengono che ci sarà una maggiore attenzione verso qualità, gusto e sostenibilità e che i consumatori saranno sempre più attenti e consapevoli. "Come azienda impegnata in agricoltura sentiamo già la necessità di risponde a queste richieste, perciò abbiamo scelto di accelerare il più possibile la nostra innovazione per soddisfare tutte le aspettative, rispettando allo stesso tempo una domanda sempre crescente di cibo. Il cibo del futuro è sicuramente in primis innovazione, innovazione di prodotto e innovazione di processo. Dobbiamo produrre di più con meno. A vantaggio della qualità, della produttività ma anche della diversità". Il nostro Amministratore Delegato Riccardo Vanelli racconta così come vogliamo contribuire a questo cambiamento.