You are here

Bonzi: qualità e reddito, regolarmente

Syngenta per il florovivaismo
08.02.2022

Grazie al regolatore di crescita di Syngenta, a base di paclobutrazolo, si possono conformare le piante in accordo alle più esigenti richieste di mercato quanto a taglia, omogeneità di fioritura e rigoglio del fogliame.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la standardizzazione non sempre è banalizzante sinonimo di scarso valore di un bene. Vi sono infatti settori in cui, al contrario, è proprio il rispondere a precisi standard produttivi a rivelarsi sinonimo di qualità. Per esempio nelle produzioni di piante ornamentali. Fatto salvo il risultato estetico quanto a colori e sanità generale delle piante, a incontrare gli apprezzamenti del mercato concorrono infatti anche l’omogeneità di taglia, come pure l’uniformità della colorazione di foglie e fiori, indici di rigoglio delle piante stesse. Sono infatti soprattutto questi parametri ad appagare l’occhio della clientela, imponendo quindi ai produttori degli standard qualitativi molto elevati.

 

Pelargonium - Geranio

Diverse le colture, però, diverse le esigenze. Non tutte le piante rispondono infatti allo stesso modo alle medesime pratiche in vivaio, come pure non è quasi mai possibile isolare perfettamente le differenti varietà quanto a clima circostante. Per esempio, le esigenze cambiano passando dal Pelargonium, nome botanico dei gerani, all’Argyranthemum, ovvero le margherite, solo per citarne alcune. Circa il primo, esso deve rispondere a standard qualitativi basati su internodi dalla lunghezza ridotta ma equilibrata, senza cioè presentarli eccessivamente corti snaturando in tal modo l’aspetto stesso della pianta. Fondamentale è quindi realizzare chiome sufficientemente compatte, uniformi e ben strutturate in termini di steli e foglie, con queste ultime intensamente verdeggianti al fine di esaltare le macchie di colore offerte dai caratteristici fiori raccolti in ombrella. Vanno quindi scongiurati anche eventuali ingiallimenti del fogliame, difetto che può deprezzare gravemente le produzioni anche quando presente a livelli molto contenuti. Analogamente, anche le margherite trovano il massimo della loro espressione estetica quando si presentino intensamente colorate, esaltando il contrasto fra il verde di steli e foglie e la brillantezza cromatica dei fiori. Questi ultimi, inoltre, devono sempre sovrastare le componenti vegetative, restando in primo piano rispetto ad esse. Differenti sono però le esigenze fisiologiche delle due specie, con Argyranthemum che predilige per esempio maggiori esposizioni alla luce solare rispetto a Pelargonium. Se quindi si può modulare lo sviluppo delle due colture tramite un’adeguata irrigazione e nutrizione, alcune condizioni esterne possono essere di difficile gestione agronomica, rendendo necessari interventi con soluzioni specialistiche atte a regolare lo sviluppo delle piante in funzione dei differenti risultati che si desidera ottenere.

 

Argyranthemum - Margherita

Proprio per andare incontro a tali esigenze è stato sviluppato e perfezionato Bonzi, regolatore di crescita a base di paclobutrazolo. Molteplici i punti di forza del prodotto, a partire dalla rapidità con cui si manifestano gli effetti dei trattamenti, normalmente visibili entro 3-5 giorni. Tali benefici si mostreranno poi duraturi, coprendo le successive tre settimane. Eccellente anche la flessibilità di impiego, potendosi utilizzare lungo tutto il ciclo di coltivazione di un vasto range di colture floreali e ornamentali in vaso, anche in alternanza con altri regolatori di crescita a differente meccanismo d’azione. Grazie poi alla sua formulazione particolarmente raffinata, Bonzi si presta a somministrazioni fogliari, come consigliabile su Pelargonium, oppure tramite fertirrigazione, alternativa possibile a quella fogliare su Argyranthemum. Infine, i risultati in vivaio si mostrano sempre costanti indipendentemente dalle puntuali condizioni di coltivazione, migliorando l’uniformità della fioritura nel pieno rispetto della selettività verso le colture. L’uso razionale di Bonzi consente quindi di ottenere raccolti di elevatissima qualità, perfettamente rispondenti alle richieste dei mercati, il tutto a fronte di un sensibile risparmio in termini di manodopera e di consumi di acqua.

 

Bonzi - Fitoregolatore

Average: 5 (1 vote)