You are here

Share page with AddThis

Syngenta annuncia misure per accelerare la creazione di valore per gli azionisti

Comunicato stampa
03.09.2015

Syngenta ha annunciato oggi di aver intrapreso delle misure per accelerare la creazione di valore per gli azionisti sbloccando il considerevole valore contenuto nel suo portfolio globale di sementi. Come indicato nei risultati annuali e di metà anno della società, questo processo sarà realizzato in vari modi come miglioramento della redditività, partnership strategiche o disinvestimenti.

L’azienda ha dunque annunciato l’intenzione di cedere il proprio business di sementi orticole a livello globale. Questo settore di punta ad alto margine ha una notevole presenza globale e offre una vasta gamma di varietà. Si prevede un considerevole interesse da parte di terzi.

La società ha inoltre annunciato oggi l’intenzione di restituire significativi livelli di capitale agli azionisti attraverso un programma di riacquisto di azioni. Il programma iniziale, di oltre 2 miliardi di dollari, prenderà il via nelle prossime settimane. Ciò si andrà ad aggiungere alla politica dei dividendi che l’azienda ha seguito per diversi anni.

Michel Demaré, Presidente di Syngenta, ha dichiarato: “Il Board e il management sono determinati ad accelerare la creazione di valore per gli azionisti, come dimostrato dalle nostre attuali decisioni. Il nostro impegno è evidente anche dal significativo programma di ritorno di capitale annunciato oggi.”

Mike Mack, Chief Executive Officer di Syngenta, ha dichiarato: “Dimostrando e sbloccando il valore intrinseco del nostro portfolio globale di sementi, possiamo creare un significativo valore aggiunto. Nei prossimi mesi, aggiorneremo gli azionisti sui progressi compiuti, fornendo maggiore visibilità sulla redditività di base del nostro portfolio di attività.
Continuiamo a fare considerevoli progressi con il nostro programma AOL che, insieme al chiaro intento di migliorare il margine in tutta l’azienda, è alla base della nostra fiducia riguardo all’obiettivo che ci siamo posti per il 2018 di un margine del 24-26%. Per il 2015 manteniamo gli obiettivi che abbiamo comunicato nel mese di luglio.”