You are here

Share page with AddThis

PRIMO MAXX II

Ultimo aggiornamento:
28.09.2020

Speciali

Agrofarmaco

Numero di registrazione: 
16473 del 22.07.2020
Composizione: 
Formulazione: 
Concentrato Solubile

PRIMO MAXX II è un regolatore di crescita a base di trinexapac etile in grado di rallentare lo sviluppo vegetativo delle graminacee che compongono il tappeto erboso (Agrostis spp., Festuca spp., Poa spp., e Lolium spp., Cynodon dactylon), riducendo il numero degli sfalci e la massa sfalciata. PRIMO MAXX II può essere utilizzato nella coltivazione e manutenzione di tappeti erbosi di graminacee sottoposti ad intenso utilizzo, in particolare campi da golf (aree di partenza o tees, aree di percorso o fairways, aree circostanti i percorsi o rough/semi-rough, green) e aree similari (campi sportivi, ippodromi, tappeti erbosi ricreativi ed ornamentali). Il prodotto non ha effetto sulle specie dicotiledoni. PRIMO MAXX II agisce sull'allungamento delle cellule inibendo la sintesi delle gibberelline, quindi riducendo la crescita della porzione epigea delle graminacee, ma non dell'apparato radicale che può essere favorito sia in termini di sviluppo in profondità, sia in termini di accumulo di sostanze di riserva. Il tempo di penetrazione del principio attivo è di circa un'ora e, dopo il trattamento, sia operazioni come l’irrigazione, sia piogge improvvise non ne pregiudicano l’efficacia. Il prodotto può essere utilizzato sia prima sia successivamente allo sfalcio. Il prodotto è in grado di generare un evidente miglioramento del colore e della qualità generale del tappeto erboso anche nella fase tardiva della stagione vegetativa, migliorandone anche la tolleranza al freddo. PRIMO MAXX II può essere utilizzato anche prima di operazioni di trasemina o risemina perché non perturba la germinazione e la levata delle graminacee.  

Applicazione fogliare e al suolo: alla comparsa delle prime larve di lepidotteri o dei primi adulti di tripidi e aleurodidiIl prodotto si utilizza per irrorazione fogliare principalmente nella stagione primaverile (da aprile a giugno) e autunnale (da settembre a ottobre)

Distribuito in Italia da: ICL Italia Treviso srl, Via Monterumici 8, 31100 Treviso. Tel. +39 0422 436331
Per maggiori informazioni, supporto tecnico e commerciale visita il sito: https://icl-sf.com/it-it/supporto-tecnico-e-commerciale/

 

 

Indicazioni di pericolo (CLP)

  • ....

Avvertenze

Accorgimenti per il corretto impiego

  • Volume d’acqua di riferimento per la distribuzione della sospensione: 300 l/ha. Non superare il quantitativo massimo di 16 l/ha sulla stessa area per l’intero anno solare. Le applicazioni alle dosi maggiori sono da intendersi raccomandate nei momenti di massimo sviluppo del tappeto erboso. Per limitare il rischio di decolorazioni come riportato nella sezione Fitotossicità, soprattutto in presenza di Poa annua e di poacee in generale si suggerisce di: • Intervenire con apporto di fertilizzanti anche a base di microelementi tra applicazioni consecutive del prodotto. • Non effettuare operazioni di scarificazione e arieggiamento durante il periodo di impiego di Primo Maxx II al fine di evitare contingenti condizioni di stress idrico o nutrizionale. Primo Maxx II quando applicato alle dosi più elevate su Festuca spp., Poa spp. e Agrostis spp. può provocare fenomeni lievi e transitori di decolorazione fogliare e/o di bruciatura. Si raccomanda pertanto di effettuare saggi preliminari su piccola scala prima di estendere i trattamenti su tutto il tappeto erboso.