You are here

ARGYRANTHEMUM - MARGHERITA

Nel settore delle colture floreali e ornamentali, un portamento compatto, una fioritura uniforme e un fogliame di colore intenso sono carattestiche ricercate dai florovivaisti al fine di ottenere un prodotto di alto livello qualitativo.

La regolazione dei fattori ambientali come luce e temperatura, così come l’adozione di pratiche colturali e agronomiche che favoriscono una taglia ridotta e un portamento compatto (concimazioni, irrigazione, spaziatura tra le piante, ecc.), contribuiscono solo in parte al raggiungimento degli standard qualitativi richiesti e i risultati sono spesso poco uniformi e difficilmente replicabili.

 

Argyranthemum in vaso

 

Nella coltivazione dell’Argyranthemum frutescens la gestione della crescita è l’elemento chiave per ottenere produzioni di qualità. Il mercato richiede chiome perfettamente ordinate, con assenza di rami che fuoriescono dalla cupola fiorale e in piena fioritura. Appare evidente come, la sola gestione dei paramentri colturali, non sia sufficiente per raggiungere lo standard qualitativo richiesto.

Un’efficace regolazione della crescita dell’ Argyranthemum può essere ottenuta attraverso l’impiego dei regolatori di crescita. I regolatori di crescita permettono di gestire con maggiore precisione la crescita della pianta e la standardizzazione della produzione, conferendo la forma migliore e la giusta taglia.

BONZI è un regolatore di crescita appositamente sviluppato per le colture floreali e ornamentali in serra. La sostanza attiva di BONZI è il paclobutrazolo, formulato in una sospensione liquida e che può essere applicato sia per via fogliare sia per via radicale data la sua capacità di essere traslocato attraverso lo xylema.

 

Caratteristiche di BONZI

  • Agisce rapidamente, in 3-5 giorni
  • Dura a lungo, almeno 3 settimane
  • Può essere utilizzato durante tutto il ciclo di coltivazione
  • Può essere alternato con altri regolatori della crescita
  • Può essere impiegato su un ampio numero di colture floreali e ornamentali in vaso
  • Funziona in tutte le condizioni di coltivazione
  • Consente risparmio di manodopera e riduce il consumo di acqua
  • Migliora l’uniformità della fioritura
  • È selettivo nei confronti delle diverse specie coltivate
  • E’ sicuro per l’impiego, senza rischio di causare fitotossicità sulle colture testate

 

 

Bonzi - Fitoregolatore

marherita - coltivazione in vaso

Argyranthemum coltivazione in serra

 

Nella coltivazione dell’Argyranthemum BONZI può essere applicato sia per via radicale sia per via fogliare. BONZI agisce efficacemente contenendo l’altezza della pianta, garantendo una maggiore uniformità e permettendo quindi una migliore programmazione dell’inizio della piena fioritura. Inoltre BONZI stimola e prolunga la fioritura della pianta.

Applicazione radicale:

  • 1 trattamento successivo all’ultimo intervento di cimatura (Novembre-Dicembre o Gennaio-Febbraio)
  • Dosaggio indicativo: da 0,8 a 1,2 L di Bonzi per 5000 piante
  • Volume di bagnatura del substrato: utilizzare un volume di applicazione in funzione del diametro del contenitore:
    • 50 mL per 10 cm di diametro
    • 100 mL per 15 cm di diametro
    • 200 mL per 20 cm di diametro

 

Applicazione fogliare:

  • E’ possibile effettuare fino a 10 trattamenti per anno.
  • Dose: massimo 200 ml/hl a partire dal ri-germogliamento
  • Volume di bagnatura: 1000 L/ha. Utilizzare un volume di acqua idoneo a ottenere una bagnatura omogenea della vegetazione senza determinare gocciolamento.
  • La dose di impiego, il numero dei trattamenti e l’intervallo tra un trattamento e il successivo dipenderà dalle condizioni ambientali, dalle pratiche colturali, dalla varietà coltivata e dal livello di brachizzazione che si vorrà ottenere.

 

Argyranthemum - Fiore

 

Alla luce dell’esistenza di numerose nuove varietà di Argyranthemum è consigliabile effettuare saggi preliminari su un numero limitato di piante, prima di estendere il trattamento ad aree più vaste.

I Prodotti Fitosanitari devono essere usati con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni riportate sul prodotto. In particolare si richiama l’attenzione sulle frasi e simboli di pericolo riportati in etichetta. Syngenta non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni derivanti da impieghi del prodotto fitosanitario non corretti o difformi dalla Buona Pratica Agricola e comunque non coerenti con le indicazioni riportate in etichetta.

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sulla coltivazione e la difesa delle colture floreali e ornamentali?

Registrati al nostro canale Whatsapp Syngenta per il Florovivaismo