You are here

Share page with AddThis

Tutte le soluzioni, in un catalogo

Prodotti
03.02.2017

Oltre 500 eventi su scala globale solo per lanciare le nuove soluzioni genetiche che arricchiranno molteplici linee colturali, ma anche agrofarmaci innovativi nel segno della sostenibilità declinata lungo i suoi tre fronti. Sostenibilità economica, a favore dei redditi dei produttori agricoli e di tutte le filiere che su di essi si articolano. Sostenibilità sociale, figlia della crescita di valore nei differenti comprensori agricoli italiani. Sostenibilità ambientale, garantita dall’utilizzo di prodotti caratterizzati da sempre migliori profili ecologici. L’impegno di Syngenta prosegue quindi attraverso il consolidamento di una rotta che mantiene ogni anno le promesse fatte, anche attraverso l’inserimento di preziose novità nel catalogo prodotti.

La crescente specializzazione dell’agricoltura moderna implica però una altrettanto specifica proposizione delle soluzioni più idonee. Syngenta ha quindi strutturato le proprie differenti offerte al fine di soddisfare le molteplici esigenze produttive. Fra queste spicca una nuova iniziativa che verrà specificatamente dedicata ai produttori nazionali di granturco, ovvero Mais in Italy, promossa da Syngenta con l’obiettivo di valorizzare la produzione maidicola italiana nel suo complesso. Il progetto si candida come ulteriore opportunità di collaborazione e confronto tra gli operatori della filiera, proponendo soluzioni concrete al servizio della competitività delle aziende maidicole italiane. Le proposte del progetto includono genetica innovativa, come la gamma ARTESIAN (SY HYDRO, SY ANTEX, SY HELIUM e SY ZEPHIR) ad alta efficienza idrica e la gamma POWERCELL (SY LUCROSO e SY VERDEMAX) ad alta digeribilità. Accanto alla genetica un’offerta di agrofarmaci con marchi leader di mercato come LUMAX®, CALLISTO®, ELUMIS® ed AMPLIGO® ed il lancio di FORCE® ULTRA per un completo controllo della diabrotica e della piralide. Accanto all’offerta di prodotto quella di servizi si arricchisce della innovativa App Opt-Mais che consente di programmare tutte le operazioni colturali, ottimizzando la gestione agronomica per produrre di più riducendo contemporaneamente i costi.

Mais in Italy si affiancherà alle già consolidate iniziative al servizio di altre colture, come CerealPlus per i cereali, o come Orticoltura & Valore per le orticole nel cui ambito Syngenta ribadirà la sua focalizzazione ai principali segmenti di mercato introducendo ben 39 novità: 17 per le Cucurbitacee, 9 per le Solanacee e 13 tra Leafy e Brassiche.
Il portfolio orticole, peraltro, si amplia nel 2017 con REFLECT®, a base dell’innovativo antioidico isopyrazam, mentre nel segmento cereali si vanno ad arricchire le proposte tecniche con l’aggiunta di quattro nuove varietà di grano duro e di una nuova proposta in tema di diserbi, come AMADEUS® TOP, a base di tifensulfuron metile e tribenuron metile. Riflettori puntati anche su Seed Premiere, soluzione innovativa al servizio dei cerealicoltori italiani le cui produzioni potranno beneficiare dell’esclusivo effetto “rooting power” apportato da VIBRANCE® GOLD, fungicida per la concia ad azione biostimolante che garantisce uno sviluppo vigoroso delle radici e della pianta, foriero di un’ottimale risposta a eventuali stress abiotici e biotici.

Le competenze sopra riportate si possono ulteriormente valorizzare attraverso l’integrazione, fatto che ha consentito a Syngenta di sviluppare il progetto Interra Farm Network, il cui obiettivo principale è diffondere su larga scala un modello di azienda virtuosa e innovativa capace di raccogliere tutte le migliori pratiche agricole per la gestione responsabile degli agrofarmaci, seguendo l’evoluzione normativa a tutela delle risorse naturali come acqua, suolo e biodiversità.

La sostenibilità si consegue anche attraverso la molteplicità degli approcci tecnici, proprio in tale ottica va ad inserirsi Syngenta Biocontrols, costituito da un team dedicato allo sviluppo di agenti di controllo naturali, utilizzabili anche in agricoltura biologica, settore di interesse al quale la Società ha dedicato una specifica linea tecnica.

Nuovi agrofarmaci in primo piano

Diverse novità in tema di difesa riguardano importanti colture per le realtà italiane. Tra gli insetticidi previsti entro l’anno spicca AFFIRM® OPTI, una nuova formulazione di emamectina benzoato per il controllo dei lepidotteri delle colture frutticole, che si avvantaggia di un dosaggio ridotto per ettaro.
Tra gli antiperonosporici per la vite si evidenziano AMPEXIO®, miscela di mandopropamid e zoxamide, QUARTET®, a basi di fosfonato di disodio, e COPRANTOL® HI BIO 2.0, rameico formulato in microgranuli idrodisperdibili. Estensione di etichetta verso l’Escoriosi della vite per QUADRIS®, a base di azoxystrobin, mentre viene esteso anche alla vite contro il mal dell’esca l’uso di TELLUS WP®, prodotto naturale a base di Thricoderma asperellum e T. gamsii, attivi contro i patogeni tellurici. AMISTAR® GOLD, a base di azoxystrobin e difenoconazolo, è stato invece registrato su barbabietola da zucchero, colza e girasole. Nuova formulazione liquida per TOPAS® COMBI, antioidico a base di penconazolo e zolfo, utilizzabile su vite, pesco, orticole e ornamentali. Novità specifica per le colture ornamentali è SOLVIT®, miscela di fenpropidin e penconazolo, antioidico per gerbera e rosa