You are here

Share page with AddThis

La cimice asiatica attacca le colture frutticole?

Prodotti
25.06.2020

Continua il viaggio e la minaccia della cimice asiatica o Halyomorpha halys. Oltre alla presenza sulle colture estensive la troviamo anche sulla frutta. Nel 2019 intere aree frutticole produttive in gran parte d’Italia, a causa della cimice asiatica, hanno registrato perdite di raccolto fino a ben oltre il 70% con un danno economico di circa 600 milioni di euro.

Pero, melo, drupacee (pesco soprattutto) ma anche actinidia, nocciolo, olivo e vite sono le colture più colpite da questa specie polifoga. I frutti colpiti non sono più commercializzabili sia per il danno estetico che per l’alterazione della qualità e questo si traduce in una perdita economica ai danni dell’azienda agricola.

La gestione efficace di questa problematica è fondamentale per preservare la qualità e la resa delle produzioni.

 

Scopri nel video il contributo di KARATE ZEON, KARATE ZEON 1.5 ed EVURE PRO nella lotta alla cimice asiatica.

 

 

Visita le pagine prodotto:

KARATE ZEON

KARATE ZEON 1.5 

EVURE PRO