You are here

Share page with AddThis

Smaltimento rifiuti agricoli

 

I contenitori vuoti degli agrofarmaci devono essere smaltiti adeguatamente 

contenitori rifiuti  Molto spesso crediamo che l’inquinamento arrecato ai suoli piuttosto che alle acque superficiali e di falda sia da imputarsi solo a un inquinamento di    tipo diffuso (ruscellamento e deriva in principal modo) ma non teniamo in considerazione quegli atteggiamenti non completamente adeguati che  possono portare a forme di inquinamento puntiforme. 

 In Europa ci si è accorti di quanto l’inquinamento puntiforme sia un problema per l’ambiente e per questo è nato nel 2006 il progetto TOPPS (Training  the Operators to prevent Pollution from Point Sources) al fine di indagare le possibili cause di inquinamento puntiforme e insegnare agli operatori del  settore i rimedi per salvaguardare l’uomo e l’ambiente. 

 La strategia di Syngenta nella gestione delle confezioni vuote degli agrofarmaci parte dalla  riduzione dell’imballaggio per continuare con un  supporto  costante agli agricoltori su come gestirli.

La descrizione del progetto


Anche in italia l’inquinamento puntiforme non è da sottovalutare. Una pratica che può causare una contaminazione puntiforme è sicuramente quella dello smaltimento dei contenitori vuoti degli agrofarmaci – abbandonati nei campi, sotterrati, bruciati. In un contenitore vuoto possono rimanere delle piccole quantità di prodotto che, se non smaltite correttamente, possono costituire un rischio per l’ambiente e per la salute umana.

Syngenta si è impegnata in un progetto con l’obiettivo di fornire indicazioni pratiche agli agricoltori, ai tecnici e ai contoterzisti sulla corretta gestione dei rifiuti prodotti in agricoltura.

smaltimento disegno  Il progetto è basato su:

 • Diffusione di materiale informativo.
 • Corsi di formazione sullo smaltimento dei rifiuti agricoli.

 • Collaborazione con cascina pulita, una società di smaltimento di rifiuti agricoli (olii esausti, batterie, confezioni di agrofarmaci) che ha sede in piemonte.

 In particolare peper quest’ultimo punto, Syngenta ha previsto, in alcune regioni d’italia, la distribuzione di buoni da utilizzare presso la società Cascina Pulita come sconto sul  servizio di smaltimento dei rifiuti agricoli.

 

 

L'obiettivo del progetto


Syngenta mira a far avvicinare gli operatori del settore a una corretta pratica di smaltimento dei contenitori vuoti degli agrofarmaci, in ottemperanza a quanto stabilito dalla normativa, utilizzando lo strumento della formazione e la leva economica dello sconto. 

In questo modo Syngenta, con una modalità relativamente semplice, riesce a promuovere una buona pratica agricola ottenendo grandi risultati in termini di salvaguardia dell’ambiente.