You are here

Share page with AddThis

Septoriosi, ruggini e fusariosi: le malattie più dannose per i cereali autunno-vernini

Le problematiche: septoriosi e ruggini

Per affrontare le sfide della protezione dei cereali contro le più importanti malattie fungine, Syngenta lancia la sua innovazione nella tecnologia SDHI: gamma ELATUS®

Impatto sulla produzione

Nella coltivazione dei cereali, attacchi di malattie fogliari come septoriosi e ruggini possono determinare significative perdite di produzione
È pertanto essenziale mantenere le foglie sane quanto più a lungo possibile al fine di massimizzare lo sviluppo delle piante stesse e poter sfruttare il potenziale produttivo della varietà prescelta.

Impatto sulla qualità

Gli attacchi fungini incidono negativamente anche su alcuni parametri qualitativi come peso ettolitrico e contenuto di proteine. È fondamentale che questi due parametri qualitativi rispondano ai requisiti richiesti dal mercato per evitare decurtazioni di prezzo della granella.

La septoriosi

È una delle malattie più dannose del grano in grado di causare perdite produttive fino al 50%. È una patologia in continua evoluzione e per questo viene sempre più monitorata per limitare lo sviluppo di resistenze, soprattutto verso molecole di vecchia generazione.

Le ruggini

Negli ultimi anni gli attacchi di ruggine si sono intensificate e, insieme alla Septoria, stanno diventando una vera piaga per la cerealicoltura italiana. Anche per questo patogeno si stanno identificando nuove razze sempre più aggressive che rischiano di minare la redditività delle aziende cerealicole.

La fusariosi

La fusariosi attacca direttamente la spiga dei cereali e può indurre nei casi più gravi disseccamenti a carico della spiga stessa. Il danno più importante però è quello sugli aspetti qualitativi della produzione con minor peso ettolitrico e presenza di micotossine (deossinivalenolo-DON) nella granella.

Septoria e altre malattie del frumento: scopri perchè sono così dannose